Prende il via nel mese di ottobre la XXV edizione della Campagna BCA, Breast Cancer Awareness, dedicata alla prevenzione del tumore al seno di Estée Lauder Companies, società leader nei prodotti di bellezza di prestigio, che quest’anno, per la prima volta, ha come partner per l’Italia AIRC - Associazione Italiana per la Ricerca sul Cancro.

Dal 1965 AIRC, Associazione Italiana per la Ricerca sul Cancro, sostiene progetti scientifici innovativi grazie a una raccolta fondi trasparente e costante, diffonde l’informazione scientifica, promuove la cultura della prevenzione nelle case, nelle piazze e nelle scuole. Oggi può contare su 4 milioni e mezzo di sostenitori, 20mila volontari e 17 comitati regionali che garantiscono a circa 5.000 ricercatori le risorse necessarie per portare nel più breve tempo possibile i risultati dal laboratorio al paziente. Dalla fondazione a oggi AIRC ha distribuito oltre 1 miliardo e cento milioni di euro per il finanziamento della ricerca oncologica (dati attualizzati e aggiornati al 1 gennaio 2016).
Il tumore al seno è un'area di priorità per l’Associazione Italiana per la Ricerca sul Cancro, che nel solo 2016 ha investito in questo specifico ambito oltre 9 milioni e 500 mila euro per finanziare 85 progetti e 16 borse di studio, facendone il più grande sostenitore in Italia della ricerca su questa patologia.

Da oltre 50 anni sosteniamo la migliore ricerca oncologica, sensibilizziamo il pubblico sull’importanza della prevenzione e informiamo sui progressi della scienza” dichiara Niccolò Contucci, Direttore Generale di AIRC. “Siamo quindi grati a The Estée Lauder Companies per averci confermato come partner per l’Italia della campagna BCA, che rappresenta un’occasione preziosa per accendere ancora una volta i riflettori su una patologia che, grazie alla ricerca, negli ultimi vent’anni ha visto aumentare dal 78 all’85,5% la sopravvivenza a cinque anni dalla diagnosi. Ma con l’impegno di tutti – ricercatori, associazioni, singoli cittadini, aziende – possiamo aspirare a rendere il tumore al seno curabile al 100%.

La madrina Italiana della Campagna BCA 2016 è Miriam Leone, attrice e conduttrice che ha conquistato il grande pubblico, dal contenitore mattutino di Raiuno alle sue più recenti interpretazioni in “1992” e “La dama velata”. Dal 2008 Miriam è ambasciatrice AIRC: “Quando ero al liceo un tumore ha portato via la mamma della mia migliore amica. Una donna fantastica, che conoscevo sin da bambina. Ho pensato che non fosse giusto e che avrei voluto fare qualcosa” – ricorda Miriam Leone – “Per questo da molti anni sono al fianco dell’Associazione Italiana per la Ricerca sul Cancro e dei suoi 5.000 ricercatori. E oggi sono particolarmente orgogliosa di essere madrina italiana della campagna Breast Cancer Awareness di The Estée Lauder Companies, simbolo universale della lotta contro il tumore al seno, che dallo scorso anno nel nostro Paese sostiene AIRC. Voglio ricordare a tutte le donne che ogni azione conta, che tutte noi possiamo fare la nostra parte per sconfiggere questa malattia. Facciamo gli esami consigliati perché la diagnosi precoce è fondamentale per rendere il tumore al seno sempre più curabile”.